Legge Bilancio, voluntary disclosure non favorisce criminali - Nannicini

martedì 18 ottobre 2016 15:29
 

ROMA, 18 ottobre (Reuters) - La nuova 'voluntary disclosure' non favorisce il riciclaggio di denaro sporco, secondo il sottosegretario alla presidenza del consiglio Tommaso Nannicini.

La legge di Bilancio contiene una riapertura della procedura per l'emersione di attività nascoste al fisco sia in Italia sia all'estero e prevede un prelievo forfettario per denaro in contanti o valori al portatore.

Il gettito atteso è di quasi 2 miliardi.

Nannicini definisce "priva di fondamento" la notizia che la sanatoria si allargherà al contante "senza nessun controllo, favorendo chi ha accumulato fondi neri con attività opache o addirittura criminali".

"Si tratta di ricostruzioni distorte e strumentali", dice commentando i dubbi riportati da un quotidiano citando fonti dell'Agenzia delle entrate.

"I soggetti che faranno emergere contante dovranno dichiarare che il denaro non proviene da reati non tributari, questo per bloccare corrotti e bancarottieri. Se uno dichiarerà il falso sarà punito, e questo reato permetterà di dimostrare anche la fraudolenza dell'accesso alla Voluntary, il che configura un altro e più grave reato", aggiunge il braccio destro di Matteo Renzi.

Le sanatorie fiscali assicurano almeno 6 miliardi di coperture su una manovra complessiva di circa 27 miliardi.

  Continua...