BORSE EUROPA in forte calo per i timori su Deutsche Bank

venerdì 30 settembre 2016 11:04
 

ROMA, 30 settembre (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 10,30   VAR %    CHIUS 2015
 EUROSTOXX50                  2944,74     -1,57    3267,52
                                                   
 STOXX EUROPE 600             338,9       -1,11    365,81
 STOXX BANCHE                 135,73      -2,57    182,63
 STOXX OIL&GAS                281,47      -0,69    262,31
 STOXX ASSICURAZIONI          229,4       -1,89    285,56
 STOXX AUTO                   471,97      -1,63    565,06
 STOXX TLC                    292,22      -1,54    347,10
 STOXX TECH                   364,18      -0,3     355,86
 
    L'azionario europeo è in deciso ribasso, sui minimi da otto
settimane, per le rinnovate preoccupazioni sulla stabilità della
Deutsche Bank, che sta spaventando gli investiori e
pesa in particolare sui titoli bancari.
    L'indice pan-europeo STOXX 600 perde alle 10,15
circa 1,3%, dopo essere sceso in avvio fino al minimo da inizio
agosto.
    Deutsche Bank è caduta del 9% finendo sotto i 10 euro per la
prima volta dopo un articolo di Bloomberg secondo cui alcuni
hedge funds hanno ritirato liquidità in eccesso e aggiustato le
posizioni sul titolo, un segnale di quanto le controparti siano
preoccupate.
    Le azioni della maggiore banca tedesca hanno bruciato un
quarto del loro valore in questo ultimo mese, in seguito alla
richiesta del dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti che a
metà mese ha intimato al gruppo tedesco di pagare 14 miliardi di
dollari per chiudere un'indagine riguardante la vendita di
titoli con sottostante mutui immobiliari. Sebbene al momento non
sia chiaro quale sarà la somma che dovrà effettivamente versare,
con ogni probabilità si tratterà di un colpo molto duro.
    Le preoccupazioni su Deutsche, che ha superato a fatica lo
stress test europeo a luglio e che secondo il Fmi è il maggior
rischio potenziale del sistema finanziario, ha colpito
l'azionario ma anche ha anche spinto l'euro a un minimo da due
mesi contro il franco svizzero, in una corsa alla valuta
rifugio.
    Nessuno degli indici europei di settore è positivo, e il
peggiore è proprio quello dei bancari, STOXX Europe
Banks, in calo del 2,9%. Questo sotto-indice è il
peggiore finora in Europa, mostrando come l'industria
finanziaria fatichi a fare più profitti in una situazione di
tassi eccezionalmente bassi e di crescita debole.
    ** Commerzbank, UniCredit e
Credit Agricole PA> sono tutte in calo superiore al 4%.
    ** Telefonica perde il 4,5% dopo aver ritirato
l'Ipo della controllata delle torri Telxius.
    ** Ribasso anche per la svedese Hennes & Mauritz,
che arretra del 2,5% dopo utili pre-tasse nel trimestre
leggermente sotto le attese.
    ** Tra i pochi titoli in positivo, Osram sale
dell'1,7%: il quotidiano Handelsblatt ha scritto che alcune
società cinesi sono interessate ad acquistare l'azienda tedesca
di prodotti per l'illuminazione.
    
    
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana 
con quotazioni,  grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon  la parola "Pagina Italia" o
"Panorama Italia"
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia