BORSA MILANO tonica con banche, attesa per appuntamento Fed

mercoledì 21 settembre 2016 12:43
 

MILANO, 21 settembre (Reuters) - Piazza Affari chiude la mattinata in rialzo, anche se sotto i massimi, aiutata come le altre borse europee dai titoli finanziari dopo le novità annunciate dalla Banca del Giappone sulla politica monetaria. Resta però qualche prudenza in attesa dell'appuntamento con la Fed di questa sera.

"L'Europa sale in scia al Nikkei e alla BoJ", dice un trader che sottolinea come l'annuncio di interventi per favorire la salita dei tassi a lungo termine è stata letta come un'occasione di maggiori guadagni per il settore bancario.

"Per ora è un rimbalzo. Aspetterei di vedere cosa dice la Fed prima di parlare di un cambiamento del sentiment", avverte un altro operatore.

** Intorno alle 12,45 il FTSEMib sale dell'1,3%, i volumi sull'azionario sono modesti e non raggiungono i 700 milioni di euro.

In Europa il FTSEurofirst 300 sale dello 0,9%, i futures sugli indici Usa sono positivi.

** Le banche italiane salgono in media del 2,8%, quelle europee del 2,3%. Dopo le recenti, forti perdite salgono dunque gli istituti di credito guidati POP EMILIA , UBI, POP MILANO e BANCO POPOLARE che salgono di oltre il 4%.

** MPS, reduce ieri dall'ennesima caduta, è salita in avvio fino a circa il 6% per poi ridurre il rimbalzo a +2,5%. Il bond subordinato 9 settembre 2020 cedola 5,6% , ieri sotto pressione come il titolo azionario, è in leggero calo (-0,484 a 67,016), con rendimento al 17,920%

** Bene anche il settore oil (ENI +2%), come in Europa, sulla scia del rialzo del greggio.

** Trascurate ATLANTIA, FIAT CHRYSLER.   Continua...