Pininfarina, sem1 torna in utile grazie a riscadenziamento banche

lunedì 19 settembre 2016 19:48
 

MILANO, 19 settembre (Reuters) - Pininfarina ha chiuso il primo semestre del 2016 con un utile netto di 21,8 milioni di euro da una perdita di 4,8 milioni dello stesso periodo di un anno fa, grazie all'entrata in vigore del nuovo accordo siglato a maggio con le banche per lo scadenziamento del debito, che ha consentito la cancellazione di passività finanziarie per circa 26,5 milioni di euro.

Il margine operativo è invece negativo per 0,9 milioni (da 0,3 milioni) principalmente per la riduzione del valore della produzione mentre il risultato operativo, negativo per 2,4 milioni (da 2 milioni di un anno fa), "evidenzia un valore in linea con il semestre in confronto, soprattutto per i minori ammortamenti registrati dalla capogruppo", si legge in una nota della società.

Per il resto dell'anno, le aspettative indicano un valore della produzione inferiore di circa il 15% rispetto al dato consolidato del 2015, un risultato operativo negativo ed un risultato netto "fortemente positivo" grazie all'accordo di ristrutturazione del debito previsto nell'ambito degli accordi tra il gruppo Mahindra, che ha acquisito la società, le banche e la stessa Pininfarina.

Anche la posizione finanziaria netta a fine 2016 è prevista in deciso miglioramento rispetto all'esercizio precedente a seguito del nuovo accordo di ristrutturazione del debito, con la decisione della maggior parte degli istituti di credito di liquidare le rispettive posizioni debitorie contro un pagamento a saldo e stralcio.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia