Mps, investitori riluttanti a sostenere aumento capitale

mercoledì 14 settembre 2016 09:52
 

LONDRA, 14 settembre (Reuters) - Gli investitori sono riluttanti a sostenere l'aumento di capitale del Monte dei Paschi di Siena, necessario dopo una maxi pulizia delle sue sofferenze, e questa è l'enorme sfida per il nuovo Amministratore delegato chiamato a mettere in sicurezza la banca italiana, secondo alcuni fund manager e una fonte a conoscenza del dossier.

La banca, che oggi pomeriggio riunisce il consiglio di amministrazione per nominare il nuovo AD che a meno di sorprese sarà Marco Morelli, deve raccogliere fino a 5 miliardi di capitale per riportare i suoi parametri patrimoniali in linea dopo che avrà fatto una maxi cessione con cartolarizzazione di oltre 9 miliardi di sui crediti in sofferenza.

Ma è proprio la montagna di 45 miliardi di euro crediti deteriorati che è il principale deterrente per gli investitori nell'appoggiare la terza ricapitalizzazione in tre anni, secondo quattro importanti fondi europei e una fonte di una banca d'investimento a conoscenza del dossier.

Da quando il complesso piano di salvataggio, tutto con mezzi privati, di Mps è stato annunciato a fine luglio, sono stati sondati centinaia di investitori ma l'interesse è tiepido, dice la fonte.

È stato questo, secondo la fonte, a determinare l'uscita dell'AD Fabrizio Viola, che ha accettato di farsi da parte per fare spazio a un nuovo manager che proverà a persuadere gli investitori a sostenere l'aumento.

Gennaro Pucci, capo degli investimenti per la PVE Capital a Londra, ha detto che non comprerà azioni perché, anche se una significativa porzione di sofferenze uscirà dal bilancio e verrà ceduta a un veicolo, teme che la banca possa soffrire altre perdite per le restanti posizioni deteriorate.

Un simile scetticismo lo hanno espresso altri tre fund manager che hanno detto a Reuters che non parteciperanno alla ricapitalizzazione del Monte. Hanno chiesto di non essere menzionati dicendo che le decisioni operative sono confidenziali.

Monte dei Paschi non ha commentato.

L'aumento da 5 miliardi, inizialmente previsto nel piano entro fine anno, sembra ora probabilmente destinato a slittare all'inizio del 2017. La banca oggi capitalizza circa 679 milioni di euro e ha bruciato finora gli 8 miliardi dei due aumenti dal 2014.   Continua...