Mediaset, esposto a AMF, contesta a Vivendi comunicazioni su deal Premium -fonte

giovedì 8 settembre 2016 12:57
 

MILANO, 8 settembre (Reuters) - Mediaset ha depositato ieri presso l'autorità di vigilanza del mercato francese (AMF) un esposto in cui si contesta la veridicità di alcuni passaggi della relazione semestrale di Vivendi che riguardano il contenzioso in corso su Premium, e se ne chiede la correzione.

Lo dice una fonte vicina alla situazione confermando indiscrezioni.

Nella nota semestrale sui conti il gruppo di Vincent Bollore ha scritto che l'accordo di aprile per l'acquisto di Mediaset Premium, poi rinnegato, era "soggetto" a una due diligence di Deloitte da cui è emerso che "i numeri forniti in precedenza non erano realistici e fondati su basi gonfiate artificialmente". Nell'esposto, spiega la fonte, Mediaset ribadisce che le condizioni cui era subordinato l'accordo erano il numero di abbonati e l'Arpu a fine 2015, non a eventuali piani prospettici, e che il contratto di compravendita non era condizionato all'esito della due diligence. "L'esposto sostiene che Vivendi, società quotata, ha informato in modo non corretto il mercato", dice la fonte.

La scontro tra i due gruppi, iniziato a luglio quando Vivendi ha annunciato di non voler rispettare i termini dell'accordo per l'acquisto della pay Tv del Biscione a causa di "differenze significative" nell'analisi dei risultati, è intanto approdato in Tribunale. Mediaset ha infatti intentato una causa contro Vivendi a tutela dell'esecuzione del contratto. Secondo Vivendi non ci saranno udienze prima della fine di febbraio, anche se tra le opzioni che i legali del Biscione stanno valutando c'è anche il ricorso alla procedura d'urgenza per accelerare i tempi.

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia