BORSA MILANO in lieve rialzo, bene Bpm e B.Popolare, sale settore oil

lunedì 5 settembre 2016 12:41
 

MILANO, 5 settembre (Reuters) - Piazza Affari chiude la mattinata in lieve rialzo grazie alla spinta di alcune banche e del settore energetico, anche se tra scambi ridotti condizionati dalla chiusura dei mercati Usa per il Labor Day.

Intorno alle 12,30 il FTSEMib sale dello 0,4%, come l'Allshare ; volumi intorno a 800 milioni di euro.

Ancor più tranquillo il panorama europeo con il FTSEurofirst 300 a +0,2%.

** In primo piano BANCO POPOLARE e POP MILANO che salgono rispettivamente del 3,6% e del 2,5%. Un trader collega il rialzo al clima positivo sulle prospettive di consolidamento del settore, apertamente appoggiato dal premier Matteo Renzi, e dalle dichiarazioni di Davide Serra di Algebris, che ha detto di aver investito nelle due banche scommettendo sul successo della fusione.

** Poco mosse le altre banche (in lieve calo in Europa ). MPS cede lo 0,8% dopo molte altalene. Una fonte del governo ha smentito l'intenzione di voler chiedere un intervento del fondo Salva Stati europeo Esm, ipotesi indicata dalla Stampa come "piano B" per Mps.

** Il deciso rialzo dei prezzi del petrolio sulla notizia dell'accordo raggiunto tra Russia e Arabia Saudita per la stabilizzazione del mercato sostiene ENI, SAIPEM e TENARIS con tutto il settore .

** Positiva ma sotto i massimi di giornata FIAT CHRYSLER dopo qualche giorno di debolezza in un settore positivo anche in Europa. Il presidente John Elkann ha confermato l'esistenza di contatti, anche con Samsung, per il rafforzamento industriale di Magneti Marelli; interesse è stato espresso anche da BREMBO.

** Realizzi su MEDIASET e CAMPARI, perde l'1,5% BUZZI UNICEM.

  Continua...