Ue media tra Germania e Italia su accuse a Fca per test emissioni

sabato 3 settembre 2016 13:50
 

MILANO, 3 settembre (Reuters) - La Commissione europea medierà tra Germania e Italia sulla contrapposizione in corso circa l'utilizzo o meno da parte di Fiat Chrysler di dispositivi per manipolare il risultato dei test sulle emissioni.

Lo scrive in una nota la portavoce Ue Lucia Caudet, sottolineando che il ruolo di Bruxelles è di essere mediatore e non arbitro.

Il ministero dei Trasporti tedesco ha chiesto nei giorni scorsi alla Commissione Europea di investigare sulle emissioni di alcuni veicoli prodotti da Fiat Chrysler per verificare la presenza di apparecchi che possano manipolare in modo illegale i risultati dei test, secondo un documento del governo di Berlino.

Da parte sua una fonte del ministero delle Infrastrutture italiano ha fatto sapere di non aver ricevuto "alcuna comunicazione" dal ministero tedesco e ha ribadito la conformità dei veicoli alle norme comunitarie sulle emissioni.

"Adesso assisteremo le autorità tedesche e italiane fin dove possibile con il compito di facilitare una comune comprensione della disciplina per i produttori di auto, o in mancanza di questo, tenendo a mente che con le attuali regole il nostro ruolo è quello di mediare e non di arbitrare" scrive la portavoce Ue in proposito.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia