Telecom Italia, cautela su ipotesi aumento margini con fusione Wind 3 Italia

giovedì 1 settembre 2016 14:15
 

MILANO, 1 settembre (Reuters) - Telecom Italia preferisce non sbilanciarsi sulla possibilità che la fusione tra 3 Italia, gruppo Hutchison e Wind, controllata Vimpelcom, porti ad un aumento dei margini sul mobile e si limita a dire che vede un mercato "migliore" dopo l'operazione.

"Previsioni preferisco non farne", ha detto l'AD Telecom, Flavio Cattaneo, rispondendo a una domanda su un possibile aumento delle tariffe e quindi dei margini con la fusione. "Certo si fonde uno degli operatori più aggressivi in termini di prezzi... diciamo che mi aspetto un mercato 'migliore' rispetto a quello precedente".

Cautela anche sull'ingresso di Iliad, che acquisterà frequenze e siglerà un accordo di roaming con le società che realizzeranno la fusione.

"Vediamo, se entrerà, cosa farà e con che tempi. Mi sembra che anche gli analisti si stiano rendendo conto della situazone", ha detto. "Noi comunque siamo pronti ad affrontare un nuovo concorrente".

Iliad in Francia ha acquistato quote di mercato attraverso offerte molto aggressive sul fronte dei prezzi, una situazione che è però difficile riprodurre in Italia.

Secondo un report dell'agenzia S&P l'ingresso di Iliad nel mercato della telefonia mobile in Italia sarà lento e ci sono spazi molto limitati di offerte a sconto. S&P ritiene che l'eventuale ingresso di Iliad sarà però in grado di scongiurare un aumento delle tariffe nel lungo periodo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia