Germania accusa Fiat di usare un dispositivo illegale in motori diesel -settimanale

giovedì 1 settembre 2016 10:53
 

BERLINO, 1 settembre (Reuters) - La Germania ha scritto una lettera alla Commissione Europea nella quale accusa Fiat Chrysler di usare uno dispositivo illegale per disattivare gli impianti di trattamento dei gas di scarico nei motori diesel. Lo riporta oggi il settimanale tedesco WirtschaftsWoche.

L'autorità di controllo automobilistico tedesca Kba ha cominciato a testare i veicoli di diverse case automobilistiche dopo che lo scandalo sulle emissioni diesel ha travolto la Volkswagen, il maggiore produttore di automobili europeo.

WirtschaftsWoche riferisce che il Ministero dei Trasporti tedesco ha inviato una lettera all'esecutivo dell'Ue a fine agosto, sostenendo che i test della Kba hanno evidenziato che la Fiat avrebbe illegalmente utilizzato uno strumento per spegnere il sistema di trattamento dei gas di scarico.

Inoltre, sarebbe emersa la presenza di uno "speciale catalizzatore di ossido d'azoto che viene disattivato dopo alcuni cicli di pulizia", si legge nell'articolo, che aggiunge che le vetture coinvolte sono Fiat 500X, Fiat Doblò e Jeep Renegade.

"La Germania non condivide l'opinione dell'autorità italiana di approvazione auto secondo la quale lo strumento per disattivare il sistema di trattamento di gas di scarico sia usato per proteggere il motore", si legge nel settimanale che cita la lettera, mandata anche da Berlino a Roma.

Non è stato possibile ottenere un commento né dal Ministero dei Trasporti tedesco né da quello italiano. Un portavoce di Fiat in Germania non ha rilasciato dichiarazioni.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia