DiaSorin, accordo su test epatiti e Hiv in Usa, stima mercato 500 mln dlr

martedì 30 agosto 2016 10:14
 

MILANO, 30 agosto (Reuters) - DiaSorin ha siglato un accordo con Beckman Coulter Diagnostics per fornire negli Stati Uniti i test Liaison XL per le epatiti A, B e C, oltre che per il test dell'Hiv.

Una volta ottenuta l'approvazione dalla Fda alla commercializzazione nel territorio americano, si legge in un comunicato del gruppo di Saluggia, Beckman Coulter e DiaSorin "offriranno ai laboratori statunitensi la possibilità di accedere al menù completo di test per le epatiti e l'Hiv sugli analizzatori Liaison XL Las, collegati agli analizzatori automatizzati di Beckman Coulter, Power Express e Power Processor".

DiaSorin manterrà il diritto di commercializzare gli stessi test sugli analizzatori Liaison XL stand-alone, "perseguendo la strategia di penetrazione nei laboratori ospedalieri con minori volumi di test richiesti, dove l'automazione completa di laboratorio non è ritenuta fondamentale".

DiaSorin stima che il mercato Usa per questi test, escludendo le banche sangue, rappresenti un'opportunità potenziale pari a 500 milioni di dollari.

Il titolo del gruppo guidato da Carlo Rosa, al momento, non sta reagendo particolarmente all'annuncio: attorno alle 10,10, infatti, DiaSorin sale dell'1,23%, a 57,55 euro, dopo aver toccato un massimo di 57,6 euro.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia