Sisma, Abi chiede a banche sospensione mutui immobili danneggiati

mercoledì 24 agosto 2016 13:42
 

ROMA, 24 agosto (Reuters) - L'Abi sollecita le banche a sospendere i mutui sugli immobili colpiti dal terremoto che stanotte, tra Marche e Lazio, ha causato almeno 38 vittime.

L'Abi "sta sensibilizzando i propri associati ad adottare ai residenti nei territori colpiti le previste sospensioni delle rate dei finanziamenti ipotecari collegati agli immobili residenziali, commerciali e industriali che abbiano avuto danneggiamenti anche parziali", si legge in una nota dell'associazione delle banche italiane.

"Il Gruppo Intesa Sanpaolo ha reso noto di aver stanziato un plafond di 250 milioni di euro di finanziamenti e attivato una serie di provvedimenti a sostegno delle famiglie e delle imprese delle province di Rieti, Ascoli Piceno, Perugia, Macerata e Fermo, gravemente danneggiate dagli eventi sismici di questa notte", annuncia una nota separata dell'istituto di credito.

Sempre stamani, una nota della sottosegretaria al ministero dell'Economia, Paola De Micheli, informa che "il Fondo per le emergenze nazionali dispone di 234 milioni che saranno utilizzati per la gestione delle esigenze immediate".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia