Alcoa avvia procedura smantellamento sito Portovesme, allarme sindacati

lunedì 22 agosto 2016 17:41
 

ROMA, 22 agosto (Reuters) - Alcoa ha annunciato l'avvio delle procedure per lo smantellamento dell'impianto di Portovesme dopo aver avviato in primavera le bonifiche dei suoli.

Lo si legge in un comunicato del responsabile per la ristrutturazione degli impianti di Alcoa, Rob Bear.

"Abbiamo collaborato quasi quattro anni con il Governo italiano per trovare un acquirente idoneo per lo stabilimento. L'obiettivo è adesso proseguire con l'adempimento dei nostri obblighi e preparare il sito per attrarre nuovi business e creare opportunità di lavoro", dice il manager nella nota.

La società spiega che "la prima fase della riqualificazione ha riguardato la bonifica del sito iniziata a marzo 2016. Questa fase sarà ora affiancata da un processo di dismissione graduale, che avrà inizio entro la fine del 2016".

La prima reazione sindacale è arrivata dalla Fim che sollecita il governo a mettere mano al dossier e ad accelerare la ricerca di un compratore: "È bene che il ministro Calenda e il Premier Renzi prendano rapidamente in mano la situazione. Il programma annunciato il 3 agosto scorso dal ministro, prevedeva la ricerca di nuovi investitori a fine di questo mese, anche per questo la decisione di Alcoa appena giunta, ancora una volta, non aiuta verso una soluzione positiva".

Un prossimo incontro tra governo e parti sociali è in calendario il prossimo 5 settembre. Gli operai sono in mobilità ma i benefici degli ammortizzatori sociali scadranno a fine anno.

Il governo dall'annuncio della chiusura nel 2012 si è attivato per cercare nuovi investitori senza tuttavia riuscire, fino ad adesso, a venire a capo della vicenda.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia