Ubi, azionisti chiedono risarcimento su rimborso azioni recesso

mercoledì 17 agosto 2016 18:50
 

MILANO, 17 agosto (Reuters) - Ubi Banca ha ricevuto tre atti di citazione da parte di azionisti con richieste di risarcimento legate all'ammontare dei rimborsi delle azioni oggetto di recesso a seguito della trasformazione in Spa.

E' quanto emerge dalla relazione semestrale della banca pubblicata lo scorso 12 agosto e che, nell'ambito dell'informativa sui contenziosi legali rilevanti, inquadra la causa intentata dagli azionisti tra quelle con un 'rischio possibile' da parte dell'istituto.

"La banca ritiene che la posizione assunta in tema di rimborso delle azioni degli azionisti receduti sia solida anche alla luce dei pareri dei legali che l'assistono e provvederà pertanto a costituirsi in giudizio chiedendo il rigetto delle domande proposte", si legge nella relazione.

La legge di riforma delle popolari consente alle banche di limitare il rimborso delle azioni in caso di recesso e Ubi aveva stabilito di procedere al rimborso delle azioni per un controvalore di 13,17 milioni di euro (calcolato sulla base del prezzo di liquidazione di 7,288 euro per azione), contro richieste complessive per circa 257,7 milioni.

L'ammontare destinato al recesso, calcolato in base a dei criteri stabiliti, era stato ridotto dalla banca provocando un forte malcoltento da parte dei fondi che avevano esercitato il recesso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia