Italia, inflazione luglio +0,2% su mese -0,1% su anno - Istat

venerdì 29 luglio 2016 11:01
 

ROMA, 29 luglio (Reuters) - Secondo i dati provvisori
diffusi oggi da Istat, a luglio l'indice Nic dei prezzi al
consumo è  salito dello 0,2% su base congiunturale ed è sceso
dello 0,1% sullo stesso periodo dell'anno precedente.
     Le attese, elaborate in un sondaggio Reuters, indicavano un
calo dello 0,2% tendenziale.
    L'indice armonizzato Ipca a luglio è sceso dell'1,8% su mese
(consensus -1,9%) e dello 0,1% su anno (consensus -0,2%). Il
dato congiunturale in così forte ribasso per l'Ipca è dovuto
principalmente ai saldi estivi di cui il Nic non tiene conto.
    L'inflazione acquisita per il 2016 è pari a -0,1% (da -0,2%
di giugno).
    "Il persistere del calo dei prezzi dei Beni energetici  
(-7,0% rispetto a luglio 2015), sebbene meno ampio di quello
registrato a giugno (-7,5%), continua a spiegare la diminuzione
dei prezzi al consumo, seppur contenuta, che si registra su base
annua nel mese di luglio", commenta Istat, aggiungendo che "al
netto di questi beni l'inflazione accelera rispetto a giugno ed
è pari a +0,6% (era +0,4%)".
    Anche al netto degli alimentari non lavorati e dei beni
energetici l'"inflazione di fondo", accelera e si porta a +0,6%
(da +0,5% di giugno).

     Di seguito, i dati per l'indice Nic:
     
                           lug 16   giu 16   mag 16
Variazione congiunturale     0,2      0,1     0,3    
Variazione tendenziale      -0,1     -0,4    -0,3    
    
    Istat ha fornito i seguenti dati per l'indice Ipca
(comprensivo delle riduzioni temporanee di prezzo):
     
                           lug 16   giu 16   mag 16
Variazione congiunturale    -1,8      0,1      0,3   
Variazione tendenziale      -0,1     -0,3     -0,3   

    Indici Nic per capitoli di spesa:    
       
                                  su mese  su anno     
Alimentari e bevande non alc.       -0,8      0,5     
Bevande alcoliche, tabacco           inv      2,1     
Abbigliamento, calzature            -0,1      0,4     
Abitaz.,acqua,elettr.,combust.       0,2     -2,0     
Mobili, articoli e domestici         inv      0,3     
Servizi sanitari                     inv      0,3     
Trasporti                            1,1     -2,2     
Comunicazioni                       -0,9      1,5     
Ricreazione,spettacoli,cultura       1,4      0,5     
Istruzione                           inv      1,2     
Alberghi, ristoranti, bar            0,3      0,8     
Altri beni e servizi                 0,2      0,4

    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia