Enav debutta in rialzo del 9% in Borsa

martedì 26 luglio 2016 11:43
 

MILANO, 26 luglio (Reuters) - Enav ha debuttato in Borsa con un rialzo di circa il 9%, dopo aver registrato nell'Ipo una domanda pari a circa otto volte l'offerta, che ha portato nel capitalE molti fondi di lungo periodo e infrastrutturali.

Intorno alle 11,15 il titolo sale del 9,09% a 3,6 euro, rispetto a un prezzo di collocamento di 3,3 euro. Sono stati già scambiati oltre 40 milioni di azioni, pari a circa il 7,5% del capitale.

Il capo della segreteria tecnica del ministero dell'Economia e delle Finanze Fabrizio Pagani ha ricordato che la decisione definitiva se procedere con l'Ipo è stata presa tre giorni dopo il voto sulla Brexit, che ha portato forti turbolenze sui mercati finanziari, ma nonostante ciò già nel primo giorno di offerta era stato coperto il book.

"C'è stata una grande risposta dai fondi hedge ma anche da parte di quelli long, inclusi i fondi infrastrutturali", ha aggiunto.

Secondo un banker che ha partecipato all'operazione tra gli investitori ci sono fondi infrastrutturali come Macquarie , hedge come Brooksfield, investitori globali come Blackrock e Fidelity, ma anche asset manager italiani come Kairos, Pioneer, Eurizon.

Durante la cerimonia di quotazione l'AD di Enav Roberta Neri ha espresso soddisfazione per l'operazione, sottolineando che è la prima società di controllo del traffico areeo a essere quotata a livello globale.

Raffaele Jerusalmi, AD di Borsa Italiana, ha sottolineato che l'Ipo di Enav è la quarta in Europa per raccolta di capitale e capitalizzazione.

Con la vendita del 42,5% di Enav il Mef ha raccolto 759 milioni di euro (cifra che salirà a 834 milioni nel caso di integrale esercizio della greenshoe). La società ha debuttato con una capitalizzazione di 1,788 miliardi.

Barclays, Credit Suisse e Mediobanca sono i global coordinator dell'operazione. Sono inoltre joint bookrunners assieme a Banca Imi, JP Morgan e Unicredit.   Continua...