Russia, sanzioni mettono a rischio costruzione impianto energia - fonti

giovedì 21 luglio 2016 10:04
 

MOSCA, 21 luglio (Reuters) - Una gara statale per selezionare la compagnia che costruirà e gestirà un impianto di energia nel sud della Russia -- per la quale tra le altre aveva espresso interesse Enel -- è a rischio a causa dei timori delle aziende per le sanzioni Ue. Lo riferiscono fonti industriali.

L'impianto dovrebbe fornire energia a Krasnodar, regione meridionale della Russia, ma secondo un documento del ministero dell'Energia pubblicato lo scorso anno, in parte anche alla Crimea, regione ucraina annessa dalla Russia nel 2014.

Tra i potenziali offerenti, oltre ad Enel, anche la tedesca E.ON e la finlandese Fortum.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Russia, sanzioni mettono a rischio costruzione impianto energia - fonti | Notizie | Società Italiane | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,609.16
    +0.06%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,818.40
    +0.10%
  • Euronext 100
    1,010.93
    -0.08%