Rcs, folle snaturare il Corriere, da capire quando entrerò in Cda - Cairo

lunedì 18 luglio 2016 12:28
 

MILANO, 18 luglio (Reuters) - Urbano Cairo non intende snaturare il Corriere e perdere il suo pubblico di riferimento una volta che avrà assunto il pieno controllo di Rcs.

L'imprenditore rassicura così un azionista che citava timori di uno spostamento del giornale della borghesia italiana verso un quotidiano più popolare.

"Figuriamoci trasformare un giornale come il Corriere in un tabloid: sarebbe folle, così come intervenire sulla sua linea editoriale".

"Non so esattamente quando entrerò nel Cda di Rcs. Il 4 agosto ci sarà il regolamento per le azioni che ci saranno consegnate dopo essere migrate dall'offerta Bonomi. Solo allora avremo il quadro della situazione complessivo. Poi vedremo il comportamento di questo consiglio, vedremo cosa sarà necessario fare perchè io entri con tutte deleghege. Potrebbe esserci un'assemblea da convocare per fare un nuovo consiglio o magari anche prima, parleremo con il presidente per vedere cosa vogliono fare", ha spiegato agli azionisti in assemblea. Per esempio se si dimettessero alcuni consiglieri, il Cda decadrebbe automaticamente.

Quanto alla direzione del Corriere, alla cui guida intende confermare Luciano Fontana, ha messo in chiaro: "Mi dite che voglio fare The Sun, mentre Bonomi e soci volevano fare il Washington Post o il NY Times. Nulla di più lontano dalla realtà. Io nel 2003 pensavo all'ipotesi di lanciare un giornale che si ispirasse a giornali inglesi che hanno una grande diffusione poi, non avendo trovato un direttore giusto, ho evitato di farlo. I giornali, come la Tv, hanno un pubblico prevalente che non devi deludere. Non c'è nulla di più abitudinario della lettura di un giornale, che va maneggiato con grande cautela, anche una revisione grafica crea turbamento. Quello che penso di fare è che meno persone si accorgono che io sono arrivato meglio è, o meglio: se ne devono accorgere perchè il giornale è più ricco e dà più risposte al bisogno di informazione".

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia