SINTESI-Pop Vicenza, risanamento prioritario prima di trovare nuovi soci

giovedì 7 luglio 2016 18:16
 

di Andrea Mandalà

VICENZA, 7 luglio (Reuters) - Pop Vicenza deve avviare il percorso di risanamento per rendere la banca più appetibile sul mercato e attrare così nuovi soci con l'obiettivo futuro di una eventuale quotazione in borsa dopo il fallito tentativo della scorsa primavera.

E' questo il compito del nuovo Cda eletto oggi, targato Atlante, socio quasi totalitario dell'istituto dopo che è intervenuto come garante sottoscrivendo l'aumento di capitale da 1,5 miliardi.

"La sensazione che provo è di una banca in mezzo al mare che deve trovare un approdo", ha commentato Gianni Mion, nuovo presidente in pectore dell'istituto nel corso della conferenza stampa al termine dell'assemblea.

"Il nuovo Cda dovrà affrontare un lungo percorso per capire dove portare la banca in porto", ha aggiunto il vicepresidente di Edizione, la holding di partecipazioni controllata dalla famiglia Benetton.

In questo momento è dunque difficile immaginare tempi per nuove operazioni anche perchè, oltre che sulla gestione ordinaria, i vertici saranno impegnati ad affrontare temi complessi e che richiedono analisi approfondite come l'azione di responsabilità verso l'ex gestione e il nodo dei risarcimenti.

Per risanare la banca "personalmente penso che ci vogliano molti anni", ha detto Mion che ha indicato tra gli obiettivi anche quello di trovare un partner che aiuti la banca nel percorso.

Alessandro Penati, il presidente di Questio Capital, la Sgr che gestisce Atlante, in una lettera pubblicata su alcuni quotidiani locali e letta oggi da un rappresentante del fondo ha detto che prenderà in considerazione eventuali manifestazioni d'interesse per un ingresso nel capitale della banca soltanto se provenienti da soggetti in grado di garantire un reale apporto di capitali e che abbiano come obiettivo l'Ipo.

  Continua...