Mps, nessun intervento a breve, governo segue situazione con Ue - Baretta

mercoledì 6 luglio 2016 11:14
 

ROMA, 6 luglio (Reuters) - Nessun intervento è previsto "nelle prossime ore" da parte del governo a sostegno di Banca Mps, dice il sottosegretario al ministero dell'Economia Pier Paolo Baretta.

La Bce ha chiesto alla banca di ridurre l'esposizione netta ai non performing loan di quasi 10 miliardi entro il 2018.

Dopo aver perso oltre il 30% nelle ultime due sedute, il titolo oggi guadagna il 9,7% sostenuto dal divieto di vendite allo scoperto disposto ieri dalla Consob.

"Si sta monitorando la situazione d'intesa con la Ue", dice Baretta in una nota.

L'Italia sta trattando con la Commissione europea un piano per ricapitalizzare le banche con fondi pubblici, limitando le perdite per gli investitori.

La direttiva europea Brrd ammette in determinate circostanze che gli Stati membri intervengano a sostegno di banche in crisi con "un'iniezione di fondi propri o l'acquisto di strumenti di capitale".

Il salvataggio pubblico deve essere limitato "alle iniezioni necessarie per far fronte alle carenze di capitale stabilite negli stress test", si legge all'articolo 32 della direttiva.

La Bce diffonderà l'esito degli stress test il prossimo 29 luglio.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia