Mediaset, AD non esclude aumento cedola in 2017, sul tavolo dossier acquisizioni

martedì 5 luglio 2016 12:01
 

COLOGNO MONZESE, 5 luglio (Reuters) - Con la plusvalenza che Mediaset punta a generare con la cessione del 100% di Premium a Vivendi non è da escludere un aumento del dividendo nel 2017 relativamente al bilancio 2016, anche se è ancora prematuro dirlo. Il gruppo di Cologno sta valutando su come espandersi ancora all'estero, puntando ad acquisire canali "free" in Germania, Francia e Regno Unito.

Lo ha detto l'AD, Pier Silvio Berlusconi, ieri, in occasione della presentazione della nuova stagione Tv delle reti Mediaset.

"L'ipotesi di un aumento del dividendo che sarebbe comunque nel 2017 sul 2016 penso sia prematuro dirlo adesso a metà anno. Dipende anche dagli sviluppi che abbiamo sul tavolo: una parte della plusvalenza potrebbe essere investita e una parte distribuita", ha detto Pier Silvio Berlusconi.

Relativamente al 2015 Mediaset ha distribuito una cedola di 0,02 euro per azione, invariata sull'anno precedente.

A una precisa domanda se la plusvalenza sarà utilizzata per realizzare acquisizioni, il manager si è così espresso: "Ci stiamo guardando in giro, possibilità ce ne sono, come canali free da comprare in Germania, Francia e UK, anche se al momento risulta diffile dirlo, ma sono solo pensieri. Diciamo che sul tavolo ci sono dossier che puntano a progetti di sviluppo sulla TV generalista".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...