PUNTO 3-UniCredit, il ritorno di Jean Pierre Mustier per il rilancio della banca

giovedì 30 giugno 2016 18:47
 

(Aggiunge nota Mustier, Reichlin)

di Gianluca Semeraro e Paola Arosio

MILANO, 30 giugno (Reuters) - Un consiglio di amministrazione straordinario di UniCredit ha nominato oggi all'unanimità Jean-Pierre Mustier come nuovo Ceo, che sarà in carica dal 12 luglio.

Lo ufficializza una nota dopo che la notizia era stata anticipata da due fonti vicine alla situazione. La nomina è avvenuta all'unanimità dopo una serie di incontri nella notte fra soci e consiglieri.

La sollecitazione esplicita del premier Matteo Renzi, ieri, e la consapevolezza di non poter deludere il mercato con un rinvio hanno portato a più miti consigli i soci, dal 24 maggio divisi sulla successione a Federico Ghizzoni, che si dimetterà nel cda dell'11 luglio.

Sul nome di Mustier, inizialmente non gradito ad almeno uno dei soci privati italiani, si è dunque arrivati all'unanimità. Il suo profilo internazionale ha prevalso sulla volontà di una parte dell'azionariato di puntare su un profilo italiano o su una nomina interna, secondo fonti.

Anche Fondazione Cariverona, terzo socio con 3% e non rappresentato in consiglio, approva la scelta. "Di primissima mattina il presidente Alessandro Mazzucco ha chiamato il presidente (UniCredit Giuseppe) Vita confemando l'apprezzamento per la scelta di Mustier e la designazione entro giugno", dice una fonte della fondazione scaligera. Soddisfazione per la nomina è stata espressa anche da una fonte di Fondazione Crt e da una fonte Mediobanca, che vede UniCredit come principale socio.

Mustier ha affidato a una nota le sue prime battute sulla banca, parlando di un nuovo piano industriale e della necessità di rafforzare capitale e risultati economici.

Mustier, commentava ieri una fonte, potrebbe essere il candidato ideale perché esterno alla banca, e quindi in grado di gestire la svolta da più parti chiesta, ma con una ottima conoscenza dell'istituto per cui ha lavorato tre anni, fino al dicembre 2014.   Continua...