Banche, Fabi chiede modello Intesa SP per gestione esuberi settore

martedì 28 giugno 2016 15:15
 

ROMA, 28 giugno (Reuters) - Il maggiore sindacato dei bancari ha chiesto che il Ceo di Intesa SP promuova all'interno dell'associazione delle banche il modello di riconversione delle professioni per gestire gli esubero del sistema.

Lo ha detto Lando Maria Sileoni, segretario della Fabi nel corso del Consiglio nazionale del sindacato dopo aver incontrato il manager di Intesa in un confronto pubblico.

"Chiediamo al Ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, di farsi promotore anche all'interno di Abi di un nuovo modello di banca che punti sulla consulenza e sul recupero di attività e rimetta al centro i lavoratori, riqualificandoli, creando nuovi mestieri e affrontando il tema dell'online", ha detto Sileoni.

"La riconversione professionale è un valido strumento per gestire le ristrutturazioni. La strada maestra da seguire è riqualificare, non licenziare", ha detto il sindacalista.

Il riferimento di Sileoni è al piano industriale del Gruppo Intesa Sanpaolo, che non prevede esuberi ma 4.500 riconversioni professionali.

Il sindacalista spiega che le possibili tensioni per nuovi esuberi nella categoria per effetto dei processi di consolidamento nel settore, "vanno affrontate con strumenti socialmente sostenibili, come i prepensionamenti volontari, così come sempre fatto". E chiede che anche per le quattro banche ponte, nate dalla risoluzione di banca Marche, Etruria, CariFerrara e CariChieti, venga rispettata "la politica concertativa di Abi".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia