Banda larga, Giacomelli spera in accordo Enel-Telecom

mercoledì 8 giugno 2016 09:47
 

ROMA, 8 giugno (Reuters) - Il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli spera in un accordo tra Enel e Telecom Italia sulla banda larga, ma ritiene che la contrapposizione fra i due colossi faccia comunque bene al mercato.

"Penso che (la contrapposizione tra Enel e Telecom per la banda larga) faccia bene all'Italia, ai cittadini e ai consumatori", ha detto Giacomelli intervistato su Radio24 da Giovanni Minoli.

"Spero che ci sia un accordo per allinearsi al progetto dell'Italia, poi competition is competition", ha risposto sulla domanda circa la possibilità di un accordo, sottolineando di non avere una "cultura dirigista".

Il sottosegretario ha confermato che "non ci sarà tassa di scopo per finanziare la banda larga".

Quanto agli investimenti necessari, ha parlato di "12 miliardi, in cui il pubblico interviene con 5 miliardi in tutte le zone a fallimento di mercato", circa 7300 comuni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia