6 giugno 2016 / 09:42 / un anno fa

BUZZ BORSA - Banco Popolare, azione e diritti volatili in primo giorno aumento

** Banco Popolare volatile a Piazza Affari nel primo giorno dell‘aumento di capitale da un miliardo con i diritti che dopo un forte rally ritornano al ribasso mentre le azioni si mantengono positive.

** I trader segnalano movimenti speculativi e arbitraggi tra titoli e diritti tipici in operazioni di ricapitalizzazione, soprattutto nelle prime fasi. Dal mercato emergono, in generale, poche preoccupazioni sull‘esito dell‘aumento ma allo stesso tempo si sottolinea l‘ammontare importante dell‘operazione in un momento in cui il settore bancario italiano è sotto pressione.

** Intorno alle 11,10 il titolo Banco Popolare guadagna lo 0,5% circa a 2,95 euro (dopo un balzo fino a 3,08 euro) con volumi in linea alla media giornaliera, mentre i diritti cedono il 2,65% a 0,99 euro, scambiando leggermente a sconto rispetto alla parità teorica.

** Secondo un trader “è partita un po’ di speculazione che ha portato a vendere i diritti e comprare azioni, ma bisogna aspettare qualche giorno per vedere come si assestano i prezzi”.

** L‘aumento di capitale, chiesto dalla Bce per procedere alla fusione con Bpm, prevede l‘offerta di 9 nuove azioni ogni 7 possedute ad un prezzo di sottoscrizione di 2,14 euro. I diritti saranno negoziabili fino al 16 giugno e potranno essere esercitati entro il 22 giugno. I soci che non sottoscriveranno l‘aumento subiranno una diluzione massima della propria partecipazione del 56,25%, ipotizzando l‘integrale sottoscrizione dell‘aumento.

** Non sembra pesare in modo particolare quanto emerso dal prospetto dell‘aumento pubblicato venerdì sera. In particolare, si legge nella sezione del documento relativa alle avvertenze per l‘investitore, “non si può escludere che la Bce possa formulare richieste di modifica al piano nell‘ambito dell‘iter autorizzatorio della fusione, con impatti che il Banco Popolare e la Banca Popolare di Milano si riservano di valutare e che potrebbero incidere negativamente sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della nuova capogruppo o sulla realizzabilità dell‘operazione di integrazione”.

** Lo scorso 12 maggio, riporta inoltre il prospetto, la Bce ha avviato un‘ispezione “avente per oggetto la gestione dei rischi di credito, il sistema di controllo dei rischi e l‘accuratezza delle modalità di calcolo della posizione patrimoniale del gruppo”.

** L‘aumento di capitale è garantito da un consorzio composto da Mediobanca e Bank of America Merrill Lynch.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below