Italia, prima contrazione da 17 mesi per settore servizi in maggio - Pmi

venerdì 3 giugno 2016 09:50
 

ROMA/MILANO, 3 giugno (Reuters) - Torna in contrazione in maggio, per la prima volta da 17 mesi, il settore servizi italiano, suggerendo nuove incertezze per la già modesta crescita economica.

L'indice Pmi servizi elaborato da Markit/Adaci è sceso a 49,8 punti da 52,1 di aprile, contro attese per un calo più contenuto, a 51,5.

Si tratta per l'indicatore della prima lettura dal dicembre del 2014 sotto la soglia dei 50 punti, che separa le rilevazioni di crescita da quelle di contrazione del settore.

L'economia italiana, la terza della zona euro, si è risollevata a inizio 2015 da una recessione triennale ma la crescita è andata rallentando durante lo scorso anno, rimanendo nel complesso fiacca; l'indice Pmi servizi è in un trend decrescente dopo aver toccato in dicembre un picco a quota 55,3.

Il sottoindice relativo ai nuovi ordini è calato a 51 punti in maggio dai 51,9 del mese precedente e dati in peggioramento si registrano anche per gli altri indicatori, ad esempio quelli su occupazione o aspettative nel settore.

Il Pmi manifatturiero di maggio, pubblicato due giorni fa, ha indicato un rallentamento dell'attività, più ampio delle attese, dopo due mesi consecutivi di accelerazione.

L'indice composito, che combina le rilevazioni sul manifatturiero e sui servizi, risulta in calo a 50,8 punti in maggio dai 53,1 di aprile, attestandosi al minimo da dicembre 2014.

Il governo prevede una crescita del Pil dell'1,2% quest'anno dopo lo 0,8% registrato nel 2015.

  Continua...