Saipem, Norges Bank entrata con 2,389% con aumento capitale, poi scesa a 1,91%

venerdì 4 marzo 2016 17:45
 

MILANO, 4 marzo (Reuters) - Norges Bank è entrata in Saipem durante l'aumento di capitale con una quota del 2,389%, per poi venderne una parte qualche giorno dopo, attestandosi all'1,91%, secondo quanto si rileva dalle comunicazioni della Consob.

L'ingresso della Banca centrale della Norvegia è stato ufficializzato il 29 febbraio scorso, data del deposito presso il registro delle imprese dell'attestazione dell'aumento di capitale, con una quota in diretta proprietà prestatore, di cui l'1,121% senza diritto di voto; la partecipazione il primo marzo risulta scesa all'1,910% del capitale.

Il primo marzo il titolo ha superato di qualche frazione il prezzo di esercizio dei diritti, pari a 0,362 euro per azione.

L'aumento da 3,5 miliardi si è concluso lo scorso 19 febbraio con l'ultimo giorno per esercitare i diritti inoptati, andati al consorzio di banche che hanno garantito l'operazione, pari al 12,2% del capitale della oil service.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

NORGES BANK ENTRATA CON 2,389% CON AUMENTO CAPITALE, POI SCESA A 1,91% AL 1 MARZO -CONSOB