Corruzione, prosciolto ex-top manager Barclays Italia, accordo con banca

venerdì 19 febbraio 2016 13:31
 

MILANO, 19 febbraio (Reuters) - Vittorio De Stasio, ex top manager di Barclays Italia, è stato prosciolto dalla Corte d'appello di Milano per remissione di querela da parte della stessa banca, dopo il raggiungimento di un accordo transattivo stragiudiziale tra le parti.

In primo grado, De Stasio era stato condannato a due anni e otto mesi di reclusione con l'accusa di corruzione tra privati, oltre che al pagamento in solido di 2 milioni di euro alla banca, costituitasi parte civile, come provvisionale per il risarcimento danni.

Secondo l'accusa, l'ex Ceo per retail e business banking di Barclays in Italia - che era stato denunciato dalla stessa Barclays - avrebbe favorito le posizioni di quattro società dell'imprenditore Aldo Bonaldi (anch'egli condannato in primo grado) concedendo importanti finanziamenti, anche dopo aver saputo che l'uomo era coinvolto in un procedimento penale a Crotone per una presunta truffa da 11 milioni di euro ai danni dell'Unione europea.

Dopo aver concesso i prestiti, De Stasio avrebbe ricevuto su conti svizzeri circa 150mila euro.

De Stasio ha sempre respinto le accuse.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia