Bpm-Banco Popolare, buone intenzioni per chiudere entro fine mese - Castagna

giovedì 18 febbraio 2016 14:03
 

MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Bpm e Banco Popolare puntano a chiudere un accordo per un'aggregazione entro fine mese.

Lo ha detto l'AD di Bpm Giuseppe Castagna a margine della Ubs Conference, aggiungendo che non sono stati ancora convocati i consigli della banca sull'eventuale fusione.

"Ci sono buone intenzioni" ha detto Castagna a chi gli chiedeva se un accordo sarà raggiunto entro fine mese.

"Stiamo tutti lavorando, non conta niente farla in una settimana o quindici giorni, ma farla bene. E' tutto fluido e in evoluzione, chiaramente da una parte conta la volontà delle banche, dall'altra c'è un regolatore", ha aggiunto.

Castagna ha sottolineato di non avere mai dato indicazioni sulla tempistica dell'operazione e sui consigli che "non sono assolutamente convocati".

Relativamente alle autorità di Vigilanza, Castagna ha spiegato che "conta molto la comprensione dell'operazione, bisogna capire che tipo di operazione si sta facendo".

Sui rapporti con i sindacati il banchiere ha sottolineato che c'è stato accordo "in questi due anni difficili di turnaround in cui ci hanno dato un supporto da sindacati".

"Oggi il sindacato vuole partecipare alla costruzione di modelli di banca nuovi e questo ben venga", ha concluso.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia