BORSA MILANO estende rialzo al 4%, bene banche, Saipem, galassia Unipol

lunedì 15 febbraio 2016 12:09
 

MILANO, 15 febbraio (Reuters) - Piazza Affari si avvia a chiudere la mattinata in forte rialzo sulla scia del balzo del 7% di Tokyo propiziato dalla decisione della banca centrale cinese sullo yuan che ha consentito alla valuta di apprezzarsi scacciando i timori di una svalutazione.

Pboc ha fissato il mid point dollaro/yuan a un livello più basso del precedente e questo ha consentito alla valuta cinese di apprezzarsi fino ai massimi dello scorso 31 dicembre.

I trader tuttavia restano prudenti sottolineando che si tratta solo di un rimbalzo, aiutato anche dalla chiusura di Wall Street per il Presidents Day.

"C'era un forte ipervenduto e il mercato sta rimbalzando. Si tratta di un rimbalzo, è troppo presto per dire che si inverte il trend", spiega un trader.

** Alle 12 l'indice FTSE Mib ha esteso il rialzo al 4,01%, l'Allshare al 3,95%. Volumi per 1,36 miliardi di euro. Tonici gli altri mercati: Parigi segna +3,55%, Francoforte +2,93%, Londra +2,18%.

** I bancari fanno la parte del leone con lo stoxx italiano che guadagna il 5,46%. Sfiorano +9% MPS e BANCO POPOLARE, +8% BPER e +7% UNICREDIT e BPM. Fuori dal paniere principale BANCA CARIGE vola a +11,5% dopo che l'azionista Malacalza ha annunciato che presenterà una lista di consiglieri improntata "al massimo rinnovamento".

** Acquisti con volumi per UNIPOL e UNIPOLSAI , rispettivamentea +8% e +7%. Alla scommessa speculativa su un accorciamento della catena si associano considerazioni sui conti 2015 ritenuti buoni e sulle attese per il nuovo business plan.

** SAIPEM balza del 10,22%: il titolo è stato uno di quelli più massacrati da inizio anno con un calo che, tenendo conto del rialzo odierno, resta comunque pari al 64%.

** BOLZONI resta sotto il prezzo dell'Opa obbligatoria che sarà lanciata da Hyster-Vale Materials dopo l'acquisto della holding di famiglia che detiene il 50,4% della società.   Continua...