Aeffe, ricavi 2015 in crescita 7% trainati da Usa e Cina

giovedì 11 febbraio 2016 11:11
 

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Il gruppo Aeffe chiude l'esercizio 2015 con ricavi per 268,8 milioni di euro, in crescita del 7% a tassi di cambio correnti e del 5,1% a cambi costanti.

I ricavi della divisione prêt-à-porter, si legge in un comunicato sui dati preliminari, sono saliti del 7,8% a 207,2 milioni (+5,5% a cambi costanti), quelli di calzature e pelletteria hanno segnato un incremento dell'11,4% al lordo delle elisioni tra le due divisioni e ammontano a 95,7 milioni.

"Siamo soddisfatti del progresso del fatturato del gruppo, soprattutto negli Stati Uniti e in Greater China, mercati che riteniamo possano rappresentare dei driver per la crescita futura", commenta nella nota Massimo Ferretti, presidente esecutivo del gruppo a cui fanno capo marchi come Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino, Pollini, Jeremy Scott e Cédric Charlier.

Le vendite negli Stati Uniti, con un'incidenza sul fatturato dell'8,3%, hanno registrato un aumento del 18,1% a tassi di cambio costanti mentre l'area della Greater China è cresciuta del 72%. Il mercato russo, pari al 3,4% del fatturato consolidato, è invece diminuito del 44,8%, "calo unicamente dovuto alla difficile congiuntura economica del paese che ha interessato tutti i brand del gruppo". In aumento del 5,4% le vendite in Italia, che rappresentano il 44,5% del totale.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia