Via libera governo a decreti trasparenza quotate, fondo garanzia depositi

giovedì 11 febbraio 2016 08:22
 

ROMA, 11 febbraio (Reuters) - Il governo ha varato stanotte un decreto legislativo che attua la direttiva per armonizzare gli obblighi di trasparenza sulle società quotate e i prospetti. Approvato anche il decreto che recepisce la direttiva con le nuove regole per i fondi di garanzia dei depositi.

Secondo la nota di Palazzo Chigi i punti maggiormente qualificanti dell'intervento normativo sono:

1) Sale al 3% dal 2% la soglia oltre la quale scattano gli obblighi di comunicazione al mercato delle partecipazioni azionarie rilevanti detenute in società quotate.

2) Abrogata la rendicontazione trimestrale delle società emittenti, con contestuale attribuzione alla Consob del potere di reintrodurla solo previa realizzazione di un'analisi di impatto, specie per le Pmi.

Il governo ha anche approvato in esame definitivo un decreto legislativo volto a recepire la direttiva 2014/49/UE (Deposit Guarantee Schemes Directive - DGSD) che istituisce un quadro normativo armonizzato a livello di Unione europea in materia di sistemi di garanzia dei depositi.

Lo schema di decreto legislativo conferma in 100.000 euro l'ammontare massimo del rimborso dovuto ai depositanti.

Il provvedimento, inoltre, stabilisce la dotazione finanziaria minima di cui i sistemi di garanzia nazionale devono disporre, individua in modo puntuale le modalità di intervento di questi ultimi, armonizza le modalità di rimborso dei depositanti in caso di insolvenza della banca.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia