B.Finnat, utile 2015 sale a 8,7 mln grazie a componente fiscale da 3,2 mln

mercoledì 10 febbraio 2016 18:27
 

ROMA, 10 febbraio (Reuters) - L'utile di Banca Finnat per il 2015 è stato pari a 8,7 milioni, in cresciuta del 105% grazie ad una favorevole componente fiscale che ha beneficiato il risultato per 3,2 milioni.

Lo si legge nel comunicato diffuso al termine del cda di oggi che ha approvato i risultati preliminari della banca romana che fa capo alla famiglia Nattino.

Nel corso del 2015 Banca Finnat ha visto crescere il margine di intermediazione del 35,5%, a 61,4 milioni da 45,3 milioni al 31 dicembre 2014.

Cresciute anche le commissioni nette del 72,1%, aa 44,4 milioni da 25,8 milioni al 31 dicembre 2014.

Maggiori gli utili da attività di negoziazione in conto proprio per 760.000 cresciuti da 3,11 milioni a fine 2014 a 3,87 milioni 12 mesi dopo.

Flette, dice la banca, il margine d'interesse a 9,6 milioni da 12,6 milioni al 31 dicembre 2014 (-23,8%).

I clienti Reuters possono leggere l'intero comunicato facendo doppio click su.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia