A2A, closing operazione Lgh scivola a fine aprile, pesa debito Aem Cremona -fonte

martedì 9 febbraio 2016 15:45
 

MILANO, 9 febbraio (Reuters) - Il closing dell'acquisizione del 51% di Linea Group da parte di A2A slitta a fine aprile con la sottoscrizione del contratto atteso a fine febbraio rispetto al ruolino di marcia del 31 gennaio a causa di alcuni problemi che sono insorti legati al debito di Aem Cremona verso Lgh e alla definizione del piano industriale congiunto.

Lunedì 8 febbraio la superutility lombarda ha annunciato lo slittamento di un mese dell'esclusiva al 29 febbraio.

A2A andrà la maggioranza delle quote, oggi in pancia a cinque municipalizzate: Cogeme di Rovato (Brescia), Asm di Pavia, Astem di Lodi, Scs-Scrp di Crema e Aem di Cremona. E sono proprio i 28 milioni di euro di debito che quest'ultima ha accumulato verso Lgh ad aver fatto slittare la firma del contratto.

"Si sta lavorando al piano di ristrutturazione del debito di Aem Cremona verso Lgh, così come si deve concludere il processo per arrivare a un piano industriale da sviluppare congiuntamente. Si tratta quindi di una proroga necessaria per concludere positivamente l'operazione", dice a Reuters una fonte politica.

Come ha annunciato di recente il presidente di A2A, Giovanni Valotti, l'offerta, che valorizza l'azienda 250 milioni di euro, sarà mista, anche se i singoli soci Lgh potranno decidere se ricevere contanti o azioni della società di Milano e Brescia in concambio.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia