Gala, Autorità avvia indagine su alterazione contratto elettricità con Consip

lunedì 8 febbraio 2016 16:36
 

ROMA, 8 febbraio (Reuters) - L'Autorità per l'energia, il gas e il sistema idrico ha avviato un'istruttoria per accertare se il contratto di fornitura di energia elettrica stipulato con Consip da Gala risulti squilibrato a seguito del calo del prezzo del petrolio.

Lo si legge in una delibera dell'Autorità in cui si precisa che la richiesta di accertamento è arrivata dalla società elettrica.

La legge di Stabilità ha previsto che i contratti di fornitura alla Pubblica amministrazione possano essere soggetti a revisione qualora si verifichino variazioni, in alto o in basso, del 10% del loro valore economico.

Gala, società che produce e commercializza energia elettrica con un fatturato di circa 1,3 miliardi, ha firmato con Consip, la società pubblica per gli acquisti, una convenzione per la fornitura di elettricità a tutte le amministrazioni italiane per circa 1 miliardo. La società ha vinto tutte le gare per i tutti i lotti.

Gala ha già presentato a Consip una richiesta di revisione della convenzione per la parte ancora in essere. Le forniture hanno una durata di un anno estendibile per ulteriori 6 mesi. Il contratto in discussione scadrà a metà del 2016.

Gala ha firmato un contratto di fornitura che prevede che il prezzo dell'elettricità sia legato all'andamento del prezzo del petrolio. Il recente crollo del greggio potrebbe aver alterato l'equilibrio economico. Lo dovrà accertare l'Autorità. In caso affermativo Gala e Consip procederanno ad una revisione della convenzione.

Consip sottoscrive con i fornitori convenzioni di massima definendo quantità e prezzi. Le varie amministrazioni poi firmano i rispettivi contratti.

(Alberto Sisto) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia