PUNTO 1-Astaldi in consorzio vicino a contratto per mega telescopio in Cile

venerdì 5 febbraio 2016 13:49
 

(Aggiorna con nota Astaldi)

SANTIAGO/ROMA, 5 febbraio (Reuters) - Il gruppo Astaldi ha detto che il consorzio ACe a cui partecipa è risultato winning bidder per il contratto per progettare e realizzare la costruzione del telescopio ottico più grande del mondo nel deserto cileno.

La nota di Astaldi arriva dopo che stamani una analoga comunicazione era venuta dallo European Southern Observatory (ESO) a capo del progetto.

Il Consorzio ACe è costituito da Astaldi (65%) e Cimolai (35%), con EIE Group. Il contratto prevede la progettazione e la realizzazione del "Dome" e della "Main Structure" dell'European Extremely Large Telescope (E-ELT).

Il Comitato Finanziario dell'ESO (European Southern Observatory) ha infatti autorizzato l'ESO ad avviare con il consorzio ACe la fase di contrattazione finale, con l'obiettivo di firmare il contratto definitivo a maggio 2016, spiega Astaldi.

Tutti i dettagli saranno definiti e comunicati a valle della firma, ha detto Astaldi nella nota.

Eso aveva stimato in 1,2 miliardi di dollari il costo per la realizzazione dell'E-ELT.

Con un diametro di 39 metri, il telescopio sarà il più grande del mondo e dovrebbe cominciare ad essere operativo per la metà degli anni 2020.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia