Banco Popolare - Bpm, fusione entro 1 mese, non serve aumento - Saviotti

sabato 30 gennaio 2016 10:50
 

TORINO, 30 gennaio (Reuters) - L'integrazione tra Bpm e Banco Popolare non richiederà un aumento di capitale una volta completata l'operazione. Lo dice l'AD di Banco Popolare Pier Francesco Saviotti a margine dell'Assiom Forex.

"Se ci fosse necessità di un aumento lo avremmo già fatto. Basta guardare le carte", ha detto Saviotti. Sui tempi dell'operazione Saviotti ha ribadito che saranno "brevi, massimo un mese".

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia