Mps, ipotesi M&A con Ubi ha aspetti positivi, fusioni a tre complesse - Viola

venerdì 29 gennaio 2016 08:05
 

MILANO, 29 gennaio (Reuters) - L'ipotesi di una fusione tra Ubi e Mps presenta aspetti positivi sotto il profilo industriale, mentre un'aggregazione a tre è molto complessa.

E' quanto sostiene l'AD di Mps Fabrizio Viola in un'intervista al quotidiano La Repubblica, ribadendo che in tema di aggregazioni, richiesta anche dalla Bce, "in questi giorni si fanno tanti nomi, ma ad oggi non c'è un'opzione sul tavolo: aspettiamo che questa si concretizzi".

Quanto all'ipotesi di un'operazione con Ubi, Viola sostiene che, da un punto di vista puramente industriale, l'operazione "presenta aspetti positivi basati soprattutto sulla pressoché assenza di sovrapposizioni geografiche".

Viola frena invece su ipotesi di fusioni mutiple, in particolare riguardo ad un deal a tre che coinvolgerebbe anche Bpm.

"Non posso non notare che fusioni multiple hanno pochissimi esempi (credo che l'unica in Europa sia Bankia) e hanno un'alta complessità organizzativa. Quindi le guardo con una certa prudenza", dice il banchiere.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia