BORSA MILANO peggiora a fine mattina con Europa e banche, giù Fca, bene Saipem

giovedì 28 gennaio 2016 12:05
 

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - Piazza Affari peggiora a fine mattina in linea con l'Europa ma più zavorrata rispetto alle colleghe europee dai titoli bancari su cui pesa ancora la delusione per i contenuti dell'accordo siglato tra Italia e Ue sulla gestione delle sofferenze.

** Poco prima delle 12 l'indice FTSE Mib cede l'1,23%, l'Allshare l'1,10%. Volumi per circa 869 milioni di euro. Francoforte cede lo 0,68%, va un po' meglio a Londra (-0,41%) e Parigi (-0,34%).

** FIAT CHRYSLER (-3,74%) è in netto ribasso anche oggi con volumi in linea con la media delle ultime 30 sedute dopo la diffusione dei conti 2015 di ieri. I giudizi degli analisti sono contrastanti. Alcuni si concentrano sulla guidance 2016 come elemento negativo, altri invece ritengono di non facile realizzazione l'aumento dei margini nell'area Nafta, tra gli elementi cardine del piano.

Secondo un trader tuttavia un ribasso del genere "è inspiegabile, visti i numeri di ieri". Il settore in Europa (-0,23%) è debole ma fa decisamente meglio.

** Si stabilizzano i corsi di SAIPEM (+2,36%) dopo tre sedute sull'ottovolante in concomitanza con l'avvio dell'aumento di capitale iperdiluitivo da 3,5 miliardi di euro. I diritti accelerano a +11%.

** Tra i bancari MPS (-3,94%) è debole con volumi sottotono in attesa dei conti trimestrali che verranno annunciati stasera. Deboli anche BPER e BPM. Su quest'ultima non è escluso che si stiano facendo ragionamenti su un concambio con BANCO POPOLARE che, pur debole, fa decisamente meglio degli altri. Stoxx italiano in calo del 2,49%, indice europeo -0,97%.

** Scende con volumi nella norma TELECOM ITALIA (-3,56%): un analista fa notare la situazione che resta ancora piuttosto confusa sul fronte banda larga.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...