BUZZ BORSA-Saipem, si stabilizzano azioni e diritti grazie anche a ripresa prezzo petrolio

giovedì 28 gennaio 2016 11:36
 

** Dopo tre sedute sull'ottovolante, Saipem ordinarie e i diritti legati all'aumento di capitale iperdiluitivo di 3,5 miliardi di euro si muovono in cauto rialzo, complice anche la ripresa del prezzo del petrolio.

** Intorno alle 11,30 le azioni guadagnano il 2,91% a 0,56 euro con oltre 14,7 milioni di pezzi scambiati, mentre i diritti balzano del 3,5% a 2,22 euro con oltre 7 milioni di titoli trattati. Rispetto al prezzo di riferimento rettificato per l'aumento a 0,529 euro, l'azione sta guadagnando il 6% circa, mentre i diritti (3,674 euro il riferimento) perdono il 40% circa del loro valore.

** "Un rimbalzo è fisiologico sulla scia anche del recupero del prezzo del petrolio che fa bene a tutto il settore", osserva un analista di una banca d'affari italiana. Non sono da escludere anche i movimenti dei trader che sfruttano i rialzi e ribassi per speculazioni a breve termine. Se i volumi dovessere aumentare vuol dire che anche gli istituzionali hanno iniziato a entrare.

** L'aumento prevede che vengano offerte in opzione fino a un massimo di 9,67 miliardi di azioni nel rapporto di 22 nuove azioni ogni 1 azione ordinaria e/o risparmio posseduta a un prezzo di emissione pari a 0,362 euro per azione. Il prezzo di sottoscrizione rappresenta uno sconto del 37% sul Terp (prezzo teorico dopo lo stacco del diritto) delle azioni ordinarie Saipem. I diritti di opzione sono esercitabili dal 25 gennaio all'11 febbraio.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia