PUNTO 1-Banche, Castagna e Massiah ricevuti oggi da Padoan, occhi su m&a

mercoledì 27 gennaio 2016 17:12
 

(Aggiunge fonti, ipotesi, background)

di Silvia Aloisi e Paola Arosio

ROMA/MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Gli amministratori delegati di Bpm Giuseppe Castagna e di Ubi Banca Victor Massiah sono stati ricevuti oggi, congiuntamente, dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan mentre sembra aver preso nuovo impulso il processo di aggregazione nel settore bancario.

Lo si apprende da una fonte del Tesoro secondo cui i tre hanno discusso "delle prospettive del settore bancario e del nuovo strumento di garanzia" pubblica sulle sofferenze concordato con la Commissione europea ieri sera.

Nessun commento è giunto dai protagonisti sull'incontro.

La fonte non ha voluto dire se nel corso dell'incontro si sia parlato anche di una delle ipotesi di aggregazione circolate sul mercato ossia una fusione a tre fra Bpm, Ubi Banca e Mps .

Altre fonti sottolineano tuttavia l'estrema complessità, a livello operativo, di una operazione di questa portata e possibili perplessità da parte dei soci delle due banche lombarde.

Per Ubi l'idea di una integrazione semplice e lineare con la sola Bpm è la soluzione ottimale al tema m&a: un deal "pulito", che porterebbe addirittura a un eccesso di capitale, lo definisce una fonte vicina alla situazione, ma a cui Milano sembra aver guardato con una certa freddezza

L'istituto milanese ha colloqui in corso da tempo con Banco Popolare, e l'idea di una fusione alla pari tra le due banche è data ancora come preferita tra i bookmaker.   Continua...