Intesa, Saccomanni disponibile a presidenza ma dipende da condizioni

lunedì 25 gennaio 2016 18:34
 

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - L'ex ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni sarebbe disponibile a valutare l'incarico di presidente di Intesa Sanpaolo, anche se ancora non c'è stato nessun contatto con l'istituto e un eventuale sì dipenderebbe da alcune condizioni.

"Non ho ricevuto nessun contatto, vedremo se viene fuori", ha risposto ai giornalisti che, a margine di un evento, gli chiedevano se fosse stato contattato in merito alla presidenza della banca.

Alla domanda su una sua eventuale disponibilità a valutare un tale incarico l'ex ministro dell'Economia ha risposto: "sì, ma dipende dalle condizioni".

Lo statuto di Intesa, che sancisce il passaggio dalla governance duale al monistico, è stato approvato dai consigli di Intesa lo scorso ottobre ed è stato inviato alla Bce. Ottenuto l'ok della Banca centrale europea, sarà sottoposto al vaglio dell'assemblea dei soci. In aprile verrà nominato il Cda con le nuove regole.

Il nome di Saccomanni, assieme a quelli dell'attuale presidente del consiglio di gestione di Intesa Gian Maria Gros-Pietro, e del responsabile per l'Italia di Morgan Stanley Domenico Siniscalco, è stato fatto da Luca Remmert, presidente della Compagnia di Sanpaolo e primo azionista della banca.

(Elisa Anzolin)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia