BORSA MILANO, miglior rialzo in quasi 5 mesi con Draghi, volano Mps, Carige

giovedì 21 gennaio 2016 17:58
 

MILANO, 21 gennaio (Reuters) - Piazza Affari si concede un bel rimbalzo dopo la lettera che l'ha colpita pesantemente da inizio settimana grazie anche alla promessa del presidente della Bce Mario Draghi di nuove misure espansive a marzo.

Draghi "è rimasto sul vago circa la natura e l'entità di tali interventi, ma ha voluto dare un monito ai mercati enfatizzando la determinazione e la forza a disposizione della Bce per raggiungere il suo obiettivo di inflazione. Così dopo il 'What ever it takes!' del 2011 abbiamo avuto oggi l'espressione 'We don't give up!', commenta Marco Vailati, responsabile ricerca e investimenti di Cassa Lombarda.

** L'indice FTSE Mib è salito del 4,20%, miglior rialzo dal 25 agosto scorso, l'Allshare del 3,94%. Volumi per oltre 4,2 miliardi di euro. La vitalità dei bancari consente a Milano di sovraperformare gli altri indici: Londra ha guadagnato l'1,77%, Francoforte l'1,94%, Parigi l'1,97%.

** Banche in gran spolvero dopo le pesanti perdite accumulate da inizio settimana. L'indice italiano dei bancari ha chiuso in rialzo del 6,91%, quello europeo del 2,24%. MPS e CARIGE mettono a segno rialzi "monstre" rispettivamente del 43,14% e del 29,84% con volumi pari a 3,5 e 3,75 volte la media dell'ultimo mese. I due istituti erano stati quelli più penalizzati dalla lettera dei giorni scorsi in quanto ritenuti più fragili per ciò che riguarda le sofferenze.

** Rialzi a doppia cifra anche per BANCO POPOLARE (+10,31%) e BPER (+11,04%) seguiti a ruota dal +7,93% di UNICREDIT.

** Le attese di un maxi sconto sull'aumento di capitale penalizzano SAIPEM (-5,87%) nel giorno in cui il Cda approverà i termini definitivi dell'operazione. I volumi sono il doppio della media dell'ultimo mese.

** Buoni rialzi per la galassia FCA : la casa torinese mette a segno +6,37%, mentre FERRARI sale del 3,59%. Tonica anche MEDIASET.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...