Inwit, F2i-Cellnex favoriti per acquisizione, ma devono alzare prezzo - fonti

giovedì 21 gennaio 2016 18:52
 

MILANO/MADRID, 21 gennaio (Reuters) - L'accoppiata tra il fondo F2i e Cellnex, gruppo Abertis, é favorita nella corsa per l'acquisizione del 45% di Inwit . Lo dicono due fonti vicine alla vicenda, mentre una delle fonti aggiunge che se per raggiungere l'obiettivo la cordata dovrà probabilmente rivedere la cifra di offerta al rialzo.

Se l'operazione andasse in porto comporterebbe un'Opa su Inwit.

La proposta di EI Towers, che intende acquistare una partecipazione appena sotto il 30%, per sfuggire all'offerta obbligatoria, sembra meno interessante anche se secondo una terza fonte prevede un prezzo per azione maggiore.

La società del gruppo Mediaset, quindi torri per la trasmissione televisiva, sarebbe in grado di creare minori sinergie dall'integrazione con Inwit.

Inoltre l'AD Telecom Italia, Marco Patuano, ha detto in diverse occasioni che il gruppo aveva intenzione di rimanere nella società con il 15% del capitale -- e quindi cedere il 45% circa -- con speciali diritti di governance, quindi con la possibilità di nominare un consigliere di amministrazione.

F2i Cellnex hanno però offerto un prezzo per azione che tre fonti quantificano in un range 4,35-4,5 euro, che per Telecom Italia potrebbe essere insufficiente, secondo una delle fonti, nonostante le possibili sinergie, stimate fino a un miliardo di euro.

Una delle fonti dice che ci sarebbe un'offerta anche da American Towers, da cui non è stato possibile avere un commento.

Sui tempi della decisione di Telecom Italia, le fonti parlano di probabile richiesta di offerte vincolanti entro il mese di marzo. Telecom ha detto che intendeva avere un primo closing dell'operazione entro la fine del primo semestre.

Nessun commento dalle parti interessate.   Continua...