Telecom Italia,Vivendi ha piano "ambizioso",non vende a Orange-De Puyfontaine

martedì 19 gennaio 2016 15:53
 

ROMA, 19 gennaio (Reuters) - Vivendi garantisce di avere un piano ambizioso per la partecipata Telecom Italia che sarà realizzato in accordo anche con il governo italiano e smentisce l'ipotesi di una cessione alla francese Orange.

Lo ha detto l'AD Vivendi, Arnaud De Puyfontaine, durante un'audizione al Senato.

"Siamo investitori industriali e di lungo periodo. Siamo in Italia per realizzare un progetto ambizioso in accordo con azionisti, stakeholder e governo di cui abbiamo stima e apprezziamo gli importanti risultati", ha detto l'AD.

"Vivendi non è punto di accesso per Orange", ha aggiunto.

Diversi osservatori hanno ipotizzato che la quota di Vivendi in Telecom, nel medio periodo, potesse passare a Orange o essere utilizzata per favorire un'integrazione con la società telefonica francese.

Vivendi è tornata a smentire un'azione di concerto con Xavier Niel, altro importante attore della vicenda, che detiene prodotti derivati pari a circa il 15% del capitale di Telecom. "Assolutamente no, non esiste una politica congiunta", ha detto.

L'AD non ha risposto alla domanda se il gruppo intenda aumentare la partecipazione in Telecom Italia.

Venerdì 15 gennaio la società francese ha comunicato di aver acquistato nuove azioni, portando la sua quota al 21,39%, quindi non lontano dalla soglia per l'Opa obbligatoria al 25%.

Sulla banda larga, l'AD Vivendi ha detto di essere aperto a una collaborazione con Enel o con Metroweb, società che detiene una rete in fibra ottica nell'area milanese.   Continua...