Banche, Padoan: no preoccupazioni, da Bce studio best practice sofferenze

martedì 19 gennaio 2016 15:37
 

ROMA, 19 gennaio (Reuters) - Il ministro dell'Economia ha detto che l'iniziativa avviata dalla Bce sulle sofferenze delle banche non mira a evidenziare nessuna preoccupazione specifica per gli istituti italiani ma è parte di uno studio per trovare le migliori pratiche nella gestione di questi crediti.

In una nota, il ministro Pier Carlo Padoan ha osservato che "la Banca Centrale Europea è intervenuta opportunamente per chiarire che la richiesta di informazioni inviata ad alcune banche italiane è stata inviata a molte altre banche dell'area euro ed è una prassi standard".

L'iniziativa della Bce, in parte anticipata da organi di stampa e poi confermata ieri sera da alcune banche su sollecitazione della Consob, ha alimentato sul mercato timori che la vigilanza di Francoforte stia per chiedere ulteriori rettifiche nei portafogli crediti degli istituti. Le banche italiane hanno registrato a novembre oltre 200 miliardi di sofferenze lorde, pari a poco più di 88 miliardi di sofferenze nette.

Ma il ministro ha chiarito: "Nessuna preoccupazione specifica per le banche italiane, quindi, ma soltanto uno studio per identificare best practice nella gestione dei crediti in sofferenza".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia