Banca Ifis, utile netto 2015 +68,9% a 162 mln, in trim4 -39%

martedì 19 gennaio 2016 12:45
 

MILANO, 19 gennaio (Reuters) - Banca Ifis chiude il 2015 con un utile netto di 162 milioni di euro, in crescita del 68,9% rispetto ai 95,9 milioni del 2014, ma nel solo quarto trimestre l'utile registra una flessione del 39,3% a 13,2 milioni.

Il margine di intermediazione ammonta a 408 milioni (+43,6%) nell'intero 2015 e a 76,8 milioni (+5,1%) nel periodo ottobre-dicembre, si legge in una nota.

Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali, il Total Own Funds Capital Ratio si attesta a 15,37% (14,21% al 31 dicembre 2014) e il Common Equity Tier 1 Ratio (CET1) è pari a 14,68% (13,89% al 31 dicembre 2014). Tali indicatori, spiega il comunicato, sono calcolati su un'ipotesi di distribuzione di dividendo pari a 0,76 euro per azione (il Cda formulerà la proposta di cedola definitiva il 2 febbraio).

Le istituzioni di vigilanza hanno comunicato alla banca i coefficienti patrimoniali minimi a cui deve attenersi: CET1 7%; Tier 1 Ratio 8,5%; Total Own Funds Capital Ratio 10,5%, sottolinea la nota.

Il totale delle attività deteriorate nette, anche a seguito delle recenti acquisizioni nel settore DRL (crediti non-performing), si attesta a 483 milioni a dicembre 2015 contro i 248,1 milioni a fine 2014 (+94,7%).

"Banca Ifis può continuare a fare affidamento su attese positive per il 2016 per tutte le aree di business", si legge nella nota dell'istituto, che per l'anno appena iniziato prevede "la continuazione dell'andamento positivo della redditività".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...