Eni, rimborsato bond in azioni Snam, major detiene 0,02% capitale

lunedì 18 gennaio 2016 18:17
 

MILANO, 18 gennaio (Reuters) - A seguito della conversione del bond di 1,25 miliardi di euro lanciato da Eni nel gennaio 2013 e scaduto oggi sull'8,54% rimasto in capo alla ex controllante di Snam, la major petrolifera detiene 792.619 azioni ordinarie della società proprietaria della gran parte dei gasdotti italiani, pari a circa lo 0,02% del capitale sociale.

Ne dà notizia una nota.

Oggi, alla scadenza del bond convertibile da 1,25 miliardi e cedola dello 0,625%, sono state consegnate agli obbligazionisti 287.890.983 azioni ordinarie Snam - pari a circa l'8,22% del capitale sociale - a fronte dell'esercizio da parte degli obbligazionisti del diritto di conversione per obbligazioni di ammontare complessivo pari a 1.246.600.000 euro.

Le rimanenti obbligazioni, di ammontare pari a 3.400.000 euro, per le quali non è stato esercitato il diritto di conversione, sono state rimborsate per cassa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia