Bankitalia vede Pil trim4 a +0,2%, 2015 a +0,8%, meglio in 2016

venerdì 15 gennaio 2016 15:02
 

ROMA, 15 gennaio (Reuters) - La crescita del Pil in Italia nel quarto trimestre del 2015 avrebbe confermato il +0,2% registrato già nel terzo trimestre, portando il dato per l'intero anno a +0,8%. La ripresa sembra rafforzarsi all'inizio dell'anno in corso.

E' quanto si legge nel Bollettino economico della Banca d'Italia pubblicato oggi.

"Nel quarto trimestre il Pil avrebbe registrato un nuovo incremento congiunturale, stimabile a 0,2%, come nel terzo. Al contributo lievemente positivo proveniente dalla manifattura si sarebbe affiancato il consolidamento della ripresa nel comparto dei servizi, insieme a segnali più favorevoli nel mercato immobiliare. In dicembre l'indicatore Ita-coin elaborato dalla Banca d'Italia - che stima in tempo reale la dinamica di fondo del Pil - è aumentato a 0,20, prolungando la tendenza positiva in atto dal novembre 2014", dice via Nazionale.

"Secondo gli indicatori prospettici la ripresa si rafforzerebbe all'inizio dell'anno in corso: i provvedimenti di stimolo agli acquisti di beni strumentali contenuti nella legge di stabilità per il 2016 dovrebbero sostenere gli investimenti già dal primo trimestre; all'accumulazione di capitale contribuirebbe inoltre la componente degli investimenti in costruzioni, che beneficerebbe del rafforzamento dei segnali di riattivazione del mercato immobiliare, già osservati a partire dalla metà dello scorso anno". Il Bollettino conclude che "nel complesso, si valuta che il prodotto sarebbe aumentato nel 2015 dello 0,8% (0,7 sulla base dei conti trimestrali, che sono corretti per il numero di giorni lavorativi)".

La Banca d'Italia rileva che nell'area dell'euro "la crescita prosegue ma resta fragile" e che indebolimento della domanda estera e discesa del prezzo del petrolio fanno sì che la Bce sia "pronta, se necessario, a intervenire ancora".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia