Convertendo Bpm, pm Milano chiede archiviazione per Ponzellini e altri 4

venerdì 7 ottobre 2016 12:18
 

MILANO, 7 ottobre (Reuters) - La procura di Milano ha notificato la richiesta di archiviazione nei confronti dell'ex presidente di Bpm Massimo Ponzellini e altri quattro indagati a conclusione dell'inchiesta sul prestito obbligazionario convertendo 2009-2013 al tasso del 6,75%.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie, aggiungendo che il pm Roberto Pellicano, nella sua richiesta, esprime critiche agli allora amministratori della banca per aver "spinto spregiudicatamente la collocazione del prodotto presso la rete commerciale", precisando però che non ritiene a loro carico la sussistenza di responsabilità penali.

La procura quindi chiede che siano archiviate le ipotesi d'accusa, a vario titolo, di truffa e ostacolo all'autorità di vigilanza a carico di Ponzellini, e degli allora direttore generale della Fiorenzo Dalu, condirettore generale e responsabile direzione finanza Enzo Chiesa, responsabile della funzione compliance Ivano Venturini, e funzionario dell'audit Marco Frascolla.

A far partire l'indagine erano state fra il 2011 e il 2012 decine di testimonianze di risparmiatori con basso profilo di rischio e un esposto della Consob.

Ora spetterà a un giudice decidere se accogliere la richiesta della procura.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia